Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 15
  • 20
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio
Uno dei piatti cardine della cucina del Veneto, risi e bisi è legato alla tradizione che vedeva il Doge della Serenissima offrirne un piatto a tutti i membri del Governo per la Festa della Repubblica, il giorno di San Marco. Il Riso come augurio di fertilità e buona sorte, i bisi, ovvero i piselli come riferimento alla primavera, stagione nella quale crescevano più saporiti e dolci negli orti lagunari.
Il Gastronauta Davide Paolini e lo chef Salvatore Perrone presentano, dal libro di Paolini Le ricette della memoria, Risi e bisi, un piatto a metà tra il risotto e la minestra, molto primaverile. Nutriente piatto della tradizione veneta per il quale Salvatore Perrone ha pensato a una ricetta in versione casalinga, sempre rispettosa della tradizione. Grandi protagonisti di risi e bisi sono i piselli, freschi ovviamente, e il riso, meglio se Vialone nano, o Arborio fino o super fino, ma comunque per le minestre venete è perfetto anche il riso originale.
Come vino in abbinamento, un Lison-Pramaggiore classico DOC o un Soave Classico DOC sono perfetti. 



COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza glutine
  • senza frutta secca
  • senza uova
  • senza crostacei
Ingredienti per quattro persone:
  • 300 g di riso Vialone nano
  • 300 g di piselli
  • 1 cipolla
  • 50 g di pancetta non affumicata
  • 40 g di burro
  • 2 litri di brodo vegetale
  • 40 g di Parmigiano Reggiano
  • olio extravergine di oliva
  • sale
preparazione
Procedimento:
  1. Per preparare risi e bisi, inizia preparando il brodo vegetale con cui cuocerai il Risòto coi bisi
  2. Mentre si prepara il brodo, trita finemente la cipolla e falla appassire in una casseruola con dell’olio extravergine di oliva.
  3. Dopodiché, aggiungi la pancetta tritata facendola soffriggere pochi minuti e, successivamente, i piselli.
  4. A questo punto, bagna con il brodo i piselli per farli cuocere un poco.
  5. Aggiungi il riso e coprilo completamente con il brodo. Fai cuocere il riso fino a che il brodo non si sarà asciugato.
  6. Adesso sei pronto per mantecare il risotto. Spegni il fuoco, perché la mantecatura va sempre fatta a fuoco spento. Aggiungi il burro e il parmigiano e mescola bene. 
  7. Metti il riso in piatti fondi e aspetta giusto un attimo che si crei una sottilissima pellicolina sulla superficie del riso e servi a tavola!
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE