Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 30
  • 20
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio

Oggi, insieme allo chef Stefano De Gregorio, si scopriranno i malloreddus, prodotto tipico sardo adatto a moltissimi tipi di sugo. Dal pesce alla carne, passando per tantissimi sughi vegetariani, i "vitellini" non deludono mai e sono un piatto sicuramente adatto sia a grandi che piccini.
Questa è la ricetta dei malloreddus con gazpacho di pomodoro Camone, tonno e limoni di Sorrento.
I classici gnocchetti sardi a base di semola e zafferano, da sempre l’ingredienti tipico più conosciuto e cucinato della Sardegna, qui li trovi abbinati a un condimento semplice ed estivo: pomodori camone, tonno e basilico, con una nota piccante data dal peperoncino e una fresca data dalla scorza limone di Sorrento; ma li puoi preparare anche con un abbinamento classico come mozzarella di bufala e pomodoro; oppure con la carbonara di mare; o ancora con granciporro su gazpacho di anguria per un primo piatto particolare.
Un piatto sano ed equilibrato, facile da trasportare e conservare per un pranzo fuori casa che si mantenga buonissimo per tutta la mattinata! 




COME SI PREPARA?
ingredienti
Ingredienti per quattro persone: 
  • 320g di Malloreddus sardi S&D
  • 200g di Pomodori Camone S&D
  • 125g di Tonno sott’olio
  • 1 Limone di Sorrento S&D (grande)
  • q.b. Basilico
  • q.b. Peperoncino
preparazione

Procedimento:
  1. Cuoci i malloreddus in una pentola con abbondante acqua salata. 
  2. Poi, taglia i pomodori, mettili nel bicchiere di un mixer con olio extravergine e basilico e frulla il tutto fino a ottenere una salsa omogenea. 
  3. Dopodiché, prendi il tonno, scolalo dall’olio, mettilo in una ciotola e amalgamalo con il gazpacho di pomodoro.
  4. A questo punto i malloreddus dovrebbero essere pronti. 
  5. Scolali e aggiungili al condimento mescolando bene. 
  6. Un filo di olio a crudo, della buccia di limone grattugiato, una fogliolina di basilico per guarnire e il piatto è pronto!
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE