Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 20
  • 10
  • 4 pers.
  • Media
  • Medio

Ecco una ricetta semplice con l’agnello in una versione classica ma allo stesso tempo originale proposta e realizzata dallo chef Omar Allievi, del ristorante The Stage a Milano, per Apg (American Pistachio Growers).
In questa ricetta i pistacchi stavolta non vengono usati come spuntino da sgranocchiare all’aperitivo, ma come ingrediente in grado di regalare un tono saporito e più completo alle gustosissime costolette d’agnello che vengono qui impanate e fritte. Fai attenzione alla panatura: se l'avrai fatta bene ed è omogenea, proteggerà la carne dall'olio quando la friggerai. I pistacchi esalteranno il sapore e, al tempo stesso, lo addolciranno, come i carciofi. Agnello e carciofi è un abbinamento che funziona e viene bene anche in forno con le patate. E per i più piccoli? Prova le polpette pasquali, stuzzicheranno l'appetito anche dei più capricciosi!
Per scoprire tutti in modi in cui cucinare l'agnello, qui trovi tante idee per il tuo pranzo di Pasqua e non solo. 

Se non vi piacciono i pistacchi, potete sempre sperimentare la versione senza, con questa ricetta facile delle costolette di agnello con carciofi.

COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza uova
  • senza crostacei
Cosa vi serve? Ecco la lista degli ingredienti.

Ingredienti per 4 persone

  • 18 costolette di agnello
  • 2 uova
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • 100 g di pane bianco
  • 150 grdi pistacchi interi naturali
  • 10 foglie di menta grosse tritate
  • 4 carciofi
  • olio extravergine d’oliva
preparazione

Procedimento

  1. Pulire i carciofi e disporli in una ciotola con acqua fresca acidulata con limone per non farli diventare scuri finché non li usate. Se non avete limone, si può sostituire con acqua frizzante.
  2. Tagliare i carciofi a fettine sottili e saltarli in padella con poco olio caldo, qualche pistacchio e uno spicchio di aglio in camicia. 
  3. Nel frattempo, frullare il pane bianco con il pecorino, i pistacchi e le foglie di menta, creando una panatura omogenea.
  4. Passare le costolette di agnello in un pizzico di farina, nelle uova sbattute e poi nella panatura. La panatura è importante, perché, come nel caso della cotoletta, se la panatura è omogenea e integra si eviterà che l’olio “entri” nella carne, creando l’effetto untuoso una volta affettato. 
  5. Friggere le costolette, asciugarle su un pezzo di carta e conservarle in luogo caldo.
  6. Per completare il piatto, adagiare uno strato di carciofi trifolati sul fondo del piatto e disporvi sopra una costoletta di agnello. 
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE