Pasta fredda: come prepararla senza far scuocere la pasta

Pasta fredda: l'insalata di pasta è la soluzione del pranzo estivo per eccellenza. Un primo freddo facile e veloce da preparare, perfetta da mettere in un tapperwear e da portare, magari insieme a una bella fetta di torta salata, a lavoro, a un picnic o al mare (beato chi è al mare). Un bel piatto di pasta fredda condita con verdure, pesce, carne e latticini è l'occasione per creare un piatto unico nutriente perfetto per l'ora di pranzo. Meglio a pranzo che a cena perché, mangiando la pasta a pranzo, si ha poi l'occasione per smaltire e utilizzare le energie accumulate durante il resto della giornata; mentre la sera si rischia di farsi venire solo una gran sonnolenza e di addormentarsi sul divano!

Ma come si fa la pasta fredda?

Fare la pasta fredda è davvero facilissimo. Tutto quello che devi fare è cuocere la pasta in una pentola con abbondante acqua salata per un paio di minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione. Sì, è vero. Un vero italiano non dovrebbe consigliare a un altro di leggere i minuti sul pacco di pasta, ma dire di assaggiare. In realtà, quel numero conta e c'è da fidarsi: solo i produttori di ciascuna pasta conoscono davvero le caratteristiche del prodotto e i tempi di cottura di ogni formato. Quindi sì, leggi il numero e sottrai due minuti.
Una volta portata a cottura (meno i due minuti) la pasta, non ti resterà che scolarla e metterla sotto un getto di acqua fredda per far sì che si blocchi la cottura. Un po' come si fa con le verdure bollite: le si scola e le si immerge in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio per bloccarle colore e cottura.
A questo punto, la pasta deve soltanto essere condita. Mettila in una ciotola nella quale avrai giù versato dell'olio extravergine di oliva e aggiunto delle foglioline di basilico. Poi aggiungi un altro poco di olio e aggiungi il condimento. Il gioco è fatto.

Pasta fredda per tutti i gusti

La vera arte non sta tanto nella cottura della pasta, quanto nella creatività con cui si sceglieranno il formato di pasta e i condimenti vari. Per quanto riguarda il formato, è sempre meglio scegliere della pasta corta, come i fusilli, le penne rigate o le penne lisce, i rigatoni, le farfalle o i garganelli, perché è più facile mescolarla per evitare che si attacchi e si scuoce meno facilmente.
Sui condimenti puoi davvero sbizzarrirti, ma ci sono alcune regole che puoi seguire per creare sempre un piatto equilibrato sia nel gusto che dal punto di vista nutrizionale:
  1. Scegli sempre verdure di stagione. Carciofi, zucchine, asparagi, piselli, taccole, pomodorini, fagiolini, carote, olive verdi e nere, avocado... Se sono di stagione sono più buone, più nutrienti e meno costose;
  2. Abbina una (o più) proteina: il tonno in scatola è la cosa più semplice che si possa aggiungere alla pasta fredda, ma anche i filetti di sgombro e salmone al naturale sono fantastici per una pasta fredda. Poi si può aggiungere il prosciutto cotto a cubetti, un uovo sodo, delle fettine di bresaola, degli straccetti di pollo;
  3. Normalmente, se non c'è la proteina si trova il latticino: fiordilatte o mozzarella di bufala, grana o parmigiano a scaglie, formaggi giovani come il caciocavallo, la feta, la ricotta salata o altri a cubetti o striscioline alla julienne. Aggiungono una nota di sapore in più alla pasta.

Le ricette di pasta fredda

  1. Farfalle con piselli freschi e peperoncino fresco a strisciolino;
  2. Pasta fredda con tonno e carote;
  3. Insalata di pasta con tonno, olive e pomodoro;
  4. Insalata di pasta con verdure con pomodori, peperoni e piselli;
  5. Insalata di fusilli con pomodori secchi;
  6. Garganelli freddi con Grana Padano DOP e Bresaola

Sigla.com - Internet Partner