Ristorante Taverna degli Antichi Sapori

Sulla strada che collega Controne a Castelcivita, la località con le grotte più lunghe del Meridione, e facile riconoscere il ristorante-pizzeria Taverna degli Antichi Sapori per il grazioso pergolato fiorito in primavera e portatore di frescura in estate. Pochi i tavoli, per complessivi trenta posti in una stanza dallo stile rustico. In breve, la Taverna degli Antichi Sapori è un ristorante per nulla fastoso, ma la simpatia dei gestori rende più che piacevole la permanenza. E semmai a scaldare ulteriormente l'ambiente provvede anche il grande forno a legna all'ingresso, sempre pronto per deliziose pizze.

Il protagonista indiscusso del menu della Taverna degli Antichi Sapori e il fagiolo bianco di Controne, autentica star locale. La dolcezza del legume riesce a coniugarsi con altri ingredienti locali e a declinarsi in almeno una ventina di gustose ricette: dalla stuzzicante piccantezza dei fagioli alla diavola con il peperoncino, ai ghiotti fagioli con la cotica. Ottime le paste della Taverna degli Antichi Sapori: lagane (ovvero pappardelle) e fagioli, gnocchi e fagioli, penne e fagioli con funghi porcini. Ma sono ottime anche le preparazioni più semplici, e le gustose specialità: scarola e fagioli o i fagioli all'olio di oliva (anche questo locale) con tozzetti di pane secco.
Pure i secondi piatti della Taverna degli Antichi Sapori sono assolutamente da assaggiare: cinghiale in umido, uova al tegamino in olio extravergine locale con tartufo di Colliano; peperoni arruscati (essiccati e fritti in olio bollente) con l'uovo.

Il vino al ristorante Taverna degli Antichi Sapori è di solito un rosso locale, allegro abboccato nostralino, in brocca. Qualche etichetta campana e molisana risultano utili a chi non riesce a convincersi della bontà delle brocche.

Sigla.com - Internet Partner