Fondazione Arnaud, una casa sostenibile per la cultura

Si trova nella cittadina di Lens (Crans – Montana), nel cantone Vallese in Svizzera, il polo culturale di arte moderna e contemporanea  concepito dall’architetto locale Pierre Emery. Intitolato al mecenate e collezionista francese, la Fondazione Pierre Arnaud è stata inaugurata alla fine del 2013 con una mostra dedicata al Divisionismo e ha acquisito una grande fama in virtù della sua struttura moderna ed ecosostenibile. Perfettamente inserito nel paesaggio montano della valle, l’edificio in vetro e cemento presenta all’esterno una facciata unica in Europa: una superficie di 250 mq composta da ventuno grandi pannelli fotovoltaici che, oltre a garantire l’isolamento termico per le opere d’arte (le facciate si oscurano in automatico all'aumentare della luce diurna), soddisfano il fabbisogno energetico per l’illuminazione del centro. E, come se non bastasse, questa facciata-specchio riflette tutta la bellezza del lago di Louché e delle montagne circostanti.

Obiettivo del Centro d’arte, sviluppato su una superficie di due piani per un totale di 1.000 metri quadri di esposizione e diretto da Daniel Salzmann, valorizzare la pittura svizzera in un continuo confronto con le maggiori correnti europee e internazionali. La Fondazione Pierre Arnaud dispone anche di una libreria, una boutique, oltre che del ristorante L’Indigo, 14 al Gault & Millau, capitanato dal giovane e talentuoso chef Mathieu Moreau. Da non perdere anche un salto alla terrazza panoramica da cui si scorge anche la statua del Cristo Re sulla collina di Châtelard. www.fondationpierrearnaud.ch

22 luglio 2015 - testo di Alessandra Cioccarelli

Tag: arte

Sigla.com - Internet Partner