Italia a Tavola: crescono i votanti nel sondaggio Personaggio dell'anno 2014

07/01/2015

Italia a Tavola: crescono i votanti nel sondaggio Personaggio dell'anno 2014

Continua a crescere il numero dei votanti nel sondaggio 2014 sul Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione: dopo 5 settimane risulta superata la soglia dei 105mila votanti, oltre 5mila in più rispetto allo stesso periodo del sondaggio 2013 (99.629). L’iniziativa, ideata e realizzata da Italia a Tavola, è supportata dai main sponsor Consorzio Grana Padano , Trentodoc , Consorzio Vino Chianti e Consorzio Mozzarella di bufala campana Dop. Le classifiche provvisorie (il sondaggio si concluderà alla mezzanotte del 18 gennaio 2015) sono in continuo cambiamento, per effetto della grande partecipazione del pubblico di votanti. Ecco come procedono le votazioni.


Nella sezione Cuochi, per la prima posizione c’è un continuo testa a testa tra il pasticcere Luca Montersino (che da due giorni è ritornato in vetta) e lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo (ora al secondo posto, con un distacco di oltre 700 voti da Montersino). Invariate rispetto ad una settimana fa le altre posizioni della parte più alta della classifica: in terza posizione troviamo di nuovo Chef Rubio, quarto Mattia Poggi, seguito da Simone Rugiati. Sesta Giada Farina, ancora una volta unica donna nella “top ten” dei cuochi, che ha guadagnato in 7 giorni ben 3 posizioni, lasciando dietro di sé Carmelo Carnevale, Bruno Barbieri, Gualtiero Marchesi e Massimo Bottura.


Situazione stabile nella categoria degli Opinion leader, dove le prime posizioni della classifica sono rimaste invariate rispetto alla scorsa settimana: in vetta Edoardo Raspelli, seguito da Joe Bastianich e Benedetta Parodi. Al quarto posto ritroviamo Fede e Tinto, quinto Andrea Grignaffini, sesta Antonella Clerici, settimo Patrizio Roversi, seguito da Tessa Gelisio e Roberto Moncalvo. In decima posizione Fiammetta Fadda, che dopo l’exploit delle prime due settimane del sondaggio, in cui ha dominato indisturbata la classifica, in seguito non ha saputo mantenere alta la partecipazione dei suoi sostenitori, perdendo continuamente posizioni.


Nella categoria Maitre e Sommelier ritroviamo in prima posizione Paolo Ciaramitaro, mentre la vera novità è la straordinaria ascesa di Livio Del Chiaro, che nel giro di una settimana è passato dall’ottava alla seconda posizione. Nella “top ten” della classifica provvisoria “resistono” le donne: Silvia Brunello al terzo posto, quarta Sandra Ciciriello, quinta Livia Iaccarino e settima Annalisa Linguerri, dietro a Gianni De Bellis. Mario Sposito “precipita” in ottava posizione (una settimana fa era terzo), seguito da Francesco Cerea e Alberto Piras.


Invariate rispetto alla scorsa settimana le prime posizioni della sezione Barman: Francesco Cione è sempre in testa, ma cresce il distacco (oltre 1.600 voti) dal secondo classificato, Flavio Esposito. Anche in questa categoria di candidati le donne tengono duro e cercano di conquistare il podio: in terza posizione ritroviamo Debora Cicero, seguita da Ilaria Fondi e Vanessa Veronese; in lenta risalita Marina Milan, che entra nella “top ten” della classifica provvisoria, piazzandosi al nono posto. Carmine Mattia Perciballi è sesto, seguito da Leonardo Leuci e Tommaso Colonna, mentre al decimo posto troviamo Thomas Martini.


Queste le classifiche dopo 5 settimane di votazioni. Essendo già passata la metà del periodo, inizia a farsi più serrato il ritmo con cui gli internauti esprimono le proprie preferenze. Sui social network si fanno sempre più inviti al voto, e si sfruttano al massimo tutti i mezzi di comunicazione legati a internet: blog, forum, newsletter, mail, ecc. Tutto però è ancora in gioco: rimangono infatti altre 3 settimane di tempo prima della chiusura del sondaggio, che avverrà alla mezzanotte del 18 gennaio 2015.

Sigla.com - Internet Partner