Orata e sogliola. Versatili e facili da cucinare

Orata e sogliola sono tra i pesci più cucinati. Entrambi di mare, sono adatti all’alimentazione di grandi e bambini e si prestano a preparazioni molto diverse fra loro: bolliti, al forno, alla griglia, in padella, ce n’è per tutti i gusti. Inoltre è ormai accertato che il nostro organismo avrebbe bisogno di un consumo costante di pesce di almeno due volte la settimana.

L'orata


L’orata può raggiungere una lunghezza di 60 centimetri e un peso variabile tra i 2 e i 4 chilogrammi. Il nome deriva da una caratteristica striscia color oro che il pesce ha tra gli occhi. L’orata è un pesce che si trova naturalmente in tutto il bacino del Mediterraneo. Negli ultimi anni stanno aumentando molto gli allevamenti nella laguna adriatica, lungo le coste toscane e nella laguna di Orbetello e nella zona di Capalbio. L’orata vive in prevalenza in fondali sabbiosi a circa 100 metri di profondità. Naturalmente l’orata pescata è un po’ più costosa, ma le sue carni sono incredibilmente saporite.

L’orata è un pesce dalle carni bianche e magre, ricche di omega 3 e ha pochissime lische. Le sue caratteristiche nutritive sono leggermente diverse a seconda che si scelga un pesce d’allevamento o pescato. L’orata allevata ha una quantità di grassi superiore a quella selvatica. In generale, entrambe contengono una buona porzione di acidi grassi polinsaturi e moninsaturi con un moderato apporto di colesterolo.
 

Le ricette con l'orata


Lla ricetta dell’orata alla mediterranea è un grande classico della nostra cucina: la ricetta è semplice, l'orata si cucina in padella con pomodorini, olive taggiasche e basilico genovese Dop. Un profumo così non l'avrete mai sentito. Le carni di questo pesce si prestano molto bene anche ad abbinamenti più insoliti, come quello con la pancetta piacentina resa croccante, quindi con sapori forti e decisi; ma stanno benissimo anche con alimenti dal gusto delicatissimo, come nel caso della ricetta che la vede condita con un ragù di patate e mele Golden. Un piatto con l’orata semplice e velocissimo da preparare, ma gourmet? In abbinamento con lamelle di asparagi e mandorle.
 

La sogliola


La sogliola si caratterizza per essere un pesce dalla carne bianca, soda e digeribile dimostrando di essere un pesce di mare leggero e nutriente. Considerata troppo spesso ed erroneamente un pesce adatto per lo più all’alimentazione dei bambini, la sogliola si rivela interessante in diverse preparazioni: alla mugnaia, con il limone e il prezzemolo, con lo zenzero. Anche con la crema di cavolo viola e mele è buonissima, come lo è nella morbida ricetta della sogliola con cremoso di patate al limone, nella ricetta degli involtini di sogliola con Gorgonzola Dop e in quella del cous cous verde, in cui la sogliola è presente nel fumetto che serve per cuocere il cous cous, una prelibatezza.

La sogliola ha basse percentuali di glucidi e lipidi e fornisce un ottimo apporto proteico. La sogliola ha pochissime calorie: solo 82 ogni 100 grammi. La sogliola si cucina sempre con il lato bianco rivolto verso la padella.

Sigla.com - Internet Partner