5 modi per cucinare un pollo intero

Comprare un pollo intero da cucinare spaventa tutti, anche i più esperti dietro ai fornelli. Sappiamo tutti che comprarlo intero è più economico, che serve a sfamare una famiglia intera ma anche un single per tutta la settimana, ma l'idea di ritrovarci da soli ad affrontare quel pollo tutto d'un pezzo è così spaventosa che poi davanti al banco della carne ci blocchiamo e optiamo per il solito petto di pollo (anche quello rigorosamente a fette o a tocchetti, non sia mai) o a un vassoio di cosce. Se poi per miracolo ci troviamo a vincere questa paura, il primo pensiero è: questo pollo lo faccio arrosto o prendo il pollo e lo schiaffo nel forno. E non è vero che se non lo mettete in forno il pollo non sa di niente (tra l'altro vi avevamo già insegnato come insaporirlo). Troppo facile cari miei, sapete quante cose si possono fare con un pollo intero? Io ne ho in mente almeno 5.

Cuocete il pollo a bassa temperatura 

Preparare un pollo interno nella slow cooker è la cosa più semplice che possiate fare, avrete anche le mani libere per dire a tutti i vostri amici di questo prodigio dell'era moderna che vi abbiamo consigliato. E in più, come premio finale, avrete il pollo più tenero, succoso e con la carne che letteralmente si stacca dalle ossa soltanto a guardarla. Ovviamente non riuscirete a ottenere la pelle scura e croccante che invece avrete con la cottura al forno, ma la carne sarà così morbida che non vi pentirete di aver fatto questo tentativo con il pollo. 

Il pollo intero? Brasatelo.

Non si brasano soltanto grossi tagli di manzo e maiale. Anche il pollo intero è una grande scelta per questo metodo di cottura lento. L'unica cosa che dovrete fare di base è avere pazienza che si cuocia bene, perchè sapete benissimo che con la carne di pollo e tacchino bisogna avere un attenzione extra sulla cottura per evitare sorprese sgradite. Per brasare il pollo potete utilizzare qualsiasi tipo di liquido, qualsiasi tipo di brodo, ma difficilmente troverete alternative migliori al latte e anche al latte di cocco. Questi due ingredienti renderanno il vostro pollo talmente tenero da pensare che non sia nemmeno pollo. E soprattutto sarà una bomba di gusto.

Cuocete il pollo in un Instant Pot

Posso ammettere che ci sia una piccola possibilità che voi non sappiate esattamente di cosa stia parlando. Quindi facciamo una breve introduzione all'Instant Pot, che non è una slow cooker anche se potrebbe sembrare. L'Instant Pot è una multicooker, un elettrodomestico che ne sostituisce molti altri. È una specie di pentola a pressione digitale che cuoce sia al vapore che a bassa temperatura. Come funziona: inserite gli alimenti nella pentola, impostate il programma e fa tutto da sola. Voi potete fare binge watching su Netflix, leggere un libro, farvi le unghie. Sono le meraviglie dell'era digitale. Anche qui non otterrete la pelle croccante che è dominio indiscusso del forno, ma usando la funzione "sautè" avrete una pelle ben cotta e dorata. Questa versione di pollo nell'Instant Pot sarà pronta in un quarto del tempo che ci mettereste a farlo nel forno, e la carne non perderà i suoi succhi. 

Fatelo bollire per una calda e deliziosa zuppa

Il brodo di pollo fatto con un pollo intero è la quintessenza del comfort food, anzi è uno di quei cibi che fanno così bene che spesso ci viene rifilato anche come rimedio a malanni vari. Non è un'operazione difficile da fare, anzi è una delle cose più semplici del mondo, solo che avrete bisogno di tempo. Quindi rimandate l'operazione a una delle tante giornate uggiose che ci aspettano quest'autunno. Potete farlo bollire sia in una pentola capiente che nella slow cooker. Per prima cosa va fatto sobbollire con verdure ed erbe aromatiche per dare al brodo un sapore ancora più ricco, poi la carne viene tolta dalle ossa per rendere la zuppa ancora più corposa. Se quest'ultimo passaggio non fa per voi, potete usare il pollo bollito nell'insalata o farcire un panino con delle verdure grigliate, dei peperoni sott'olio oppure fritti, o tritato nel mixer con pane grattugiato, formaggio, uovo e quello che preferite per fare delle ottime polpette. Ma se volete una ricetta spettacolare per la zuppa di pollo, andate a vedere questa con il riso al limone.

Quel pollo fatelo a pezzi

Comprare un pollo intero significa abbracciare la versatilità, come abbiamo detto all'inizio si tratta anche di una spesa intelligente visto che è molto più economico acquistare un pollo intero che comprare le porzioni già tagliate. Al posto di cucinare il pollo così com'è, dividetelo in pezzi (otterrete 2 petti, 2 ali, 2 sovracosce, 2 cosce per pollo e fatele cuocere nel modo che preferite. Se siete amanti delle sovracosce potete prepararle con rosmarino e pancetta per esempio, perfette per una cena veloce in accompagnamento con i friggitelli ripieni. In alternativa lasciatevi cullare dal caldo abbraccio della cucina orientale e trasformate le vostre sovracosce in un sandwich al pollo teriyaki con julienne di carote e daikon. Con il petto potete preparare dei gustosi bocconcini di pollo al timo o degli straccetti di pollo e zucchine sfumati con l'aceto balsamico, opera del nostro chef Beppe Sardi. Pangrattato, aglio, concentrato di pomodoro ed erbe aromatiche vi saranno utilissimi per preparare le cosce di pollo alla provenzale. In alternativa potete farle marinare al miele e servirle con delle patate alla salvia. E con le ali? Le alette di pollo sono un must delle serate film e divano. Il massimo della vita sono fritte, e il massimo all'ennesima potenza sono fritte con la salsa al gorgonzola, ma anche in salsa bbq con maionese all'avocado sono una vera meraviglia per il palato. 

Sigla.com - Internet Partner