Nei luoghi segreti di Milano. Da aprile a ottobre con il Touring

22/04/2015

L'interno della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

L'interno della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

L'interno della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

Aperti al mondo, per una festa lunga sei mesi. L’idea è del Touring Club Italiano che, in occasione di Expo 2015, ha presentato un’iniziativa molto particolare: aprire al pubblico, da aprile a ottobre, alcuni luoghi d’arte di Milano, solitamente poco cosciuti perché raramente accessibili.
 
Parliamo del Museo Studio di Francesco Messina, in via San Sisto 4/a, aperto dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19.30 e della collezione Grassi Vismara al Gam, in via Palestro 16, aperta dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19.30. E ancora, sarà visitabile la Chiesa di Sant’Antonio Abate, in via sant’Antonio 5, dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 18 e in via straordinaria, ogni 15 giorni, dalle 18 alle 22.30. In via De Amicis 17 si potranno ammirare l’antiquarium Alda Levi e il parco dell’anfiteatro romano (dal martedì al venerdì, 9.30-13.30 e il sabato dalle 9.30 alle 14), mentre in via Giorgio Jon 15,  si potrà entrare nella casa museo Boschi di Stefano, dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19.30. Infine, due chicche: la cripta di San Giovanni in Conca, in piazza Missori, sarà aperta dal martedì, alla domenica, dalle 9 alle 19.30 e la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore in corso Magenta sarà visitabile seguendo gli stessi orari.
 
L’iniziativa è resa possibile grazie ai volontari del Touring Club Italiano e tutti gli ingressi sono gratuiti. In ciascuno di questi luoghi sono in programma anche mostre, concerti, laboratori didattici per bambini e spettacoli di danza.
Per il calendario completo www.touringclub.it

di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner