Trofie genovesi al pesto

Trofie genovesi al pesto
Condividi su facebook share twitter share google+ share pinterest share

Dettagli ricetta

. Tempo di preparazione: 45 min . Dosi per: 4 persone . Regione: Liguria . Difficoltà: Bassa . Calorie: Basso . Prezzo: Basso

Intolleranze

Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
  • 500 g di farina di grano
  • acqua, sale
  • 4 mazzi di basilico
  • 40 g di Grana Padano DOP
  • 20 g di pecorino sardo
  • 1 manciata di pinoli
  • due spicchi d’aglio
  • sale grosso

  1. Versate sulla madia la farina. Impastate con acqua tiepida e un pizzico di sale fino ad ottenere una pasta elastica e morbida che lascerete riposare per mezz’ora.
  2. Staccate una per volta piccole porzioni di pasta, e con il taglio della mano destra date una forma allungata di circa 4 cm, procedendo dall’alto verso il basso. Il bastoncino ottenuto rotolerà sino alla base della mano. A questo punto sfregando trasversalmente il palmo della mano sulla madia, imprimete un avvitamento in un gesto veloce e deciso a forma di “V” capovolta.
  3. Lavate le foglie di basilico. Ponete l’aglio e qualche grano di sale grosso nel mortaio. Pestate. Aggiungete le foglie di basilico, i pinoli e i formaggi, diluendo con l’olio versato a filo.
  4. Lessate le trofie e conditele con il pesto realizzato con il mortaio. Servite in tavola.
Sigla.com - Internet Partner