Esci

Ricetta per fare le tagliatelle caserecce

Preferiti
Condividi
Una deliziosa Crescia marchigiana sfogliata è disposta al centro della tavola imbandita

La pasta fatta in casa

Nella cucina italiana, la tradizione della pasta fatta in casa è un vero e proprio rituale, tramandato di generazione in generazione come un tesoro culinario. Le tagliatelle fatte a mano rappresentano un'icona di questa pratica artigianale che, al di là di essere un piacere per il palato, incarna l'anima della cultura italiana. L’uso del mattarello per stendere la pasta a mano, l’uso delle uova o dei soli tuorli, o ancora solo l’acqua, la farina, l’olio, sono tutti accorgimenti che ci trasmettevano le nostre nonne e che ancora oggi portiamo avanti nel tempo, come omaggio alla storia gastronomica del nostro Bel Paese.

Nell'arte di fare la pasta in casa, le tagliatelle emergono come un capolavoro di semplicità e gusto, unendo la freschezza degli ingredienti con l'antica sapienza delle mani che danno forma a questa prelibatezza.

Esploriamo insieme il fascino e la gratificazione di creare le tagliatelle in casa, riscoprendo la gioia di un gesto che va al di là del mangiare, celebrando la convivialità e la tradizione che rendono unica la cucina italiana.

Ecco la ricetta per preparare le tagliatelle

Realizzare le tagliatelle in casa non è affatto difficile e, a forza di provare a farle, verranno di volta in volta sempre più belle e buone.

Le tagliatelle sono senz’altro una delle preparazioni più classiche quando si tratta di preparare una pasta fresca in casa. Una tradizione tramandata di generazione in generazione nelle famiglie emiliane e non solo. E se un tempo era d’obbligo tirare la pasta a mano, con il mattarello, al giorno d’oggi possiamo aiutarci con la macchina per tirare la pasta e, volendo, anche per tagliarla.

Più avanti troverai la nostra ricetta per preparare delle ottime tagliatelle fatte in casa, perfette per essere condite con un classico ragù bolognese, ma anche ai funghi porcini, con prosciutto e piselli, con panna e prosciutto.

Alcune tips per le tagliatelle

Quale farina usare per tagliatelle fatte casa? La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo della farina di grano tenero 00, perfetta per ottenere una pasta più fine. Se si preferisce invece una pasta più rustica si può usare la farina di semola di grano duro, o un mix di farine.

Quante uova utilizzare? Solitamente si consiglia di usare un uovo ogni 100 g di farina, ma è possibile usarne anche di più, come usare solo i tuorli, oppure preparare un impasto di sola farina e acqua.

Una volta che la pasta è pronta, potete fare asciugare le tagliatelle fatte in casa su un piano ben infarinato, su vassoi coperti di carta forno, o su appositi telai in rete. La pasta fresca può asciugare all’aria aperta, ma se avete bisogno di una asciugatura breve, potete sistemarla nel forno in modalità ventilata fredda, per farla asciugare in poco tempo e utilizzarla subito oppure spostarla in appositi sacchetti per congelarla.

Si può fare la pasta all’uovo con il bimby?

Assolutamente si, si può preparare l’impasto delle tagliatelle con il bimby, mentre per tirare la pasta e tagliarla avrete bisogno dell’apposita tira-pasta, di un mattarello, e di un coltello.

Ecco come fare la pasta fresca all'uovo con il bimby:

Ingredienti per quattro persone:

  • 300 g di farina 00
  • 3 uova
  • un pizzico di sale

Procedimento per la pasta fresca all'uovo con il bimby:

  1. Mettere nel boccale del bimby, farina, uova e sale, e impostare per 2 miuti a velocità 5
  2. Con una marisa - una spatola - riportare l'impasto al centro del boccale
  3. Impostare per 1 minuto a velocità 6
  4. Lasciar riposare per una mezz'ora in frigo avvolto in panno fresco

Tagliatelle fatte in casa senza uova

Le tagliatelle si possono preparare anche senza utilizzare le uova. Si tratta di una preparazione tipica della cucina del sud Italia, in cui oltre alla mancanza di questo ingrediente viene sostituita la farina di grano tenero con la semola rimacinata. Un impasto semplice e rustico, fatto di sola farina, acqua e sale, perfetto per chi segue un’alimentazione vegana, ottimo per preparare qualsiasi formato di pasta.

Come fare le tagliatelle integrali caserecce

Ovviamente si possono preparare delle ottime tagliatelle anche con la farina integrale. Le tagliatelle integrali, per esempio, si preparano esattamente come le tagliatelle tradizionali, ma avranno un gusto e una consistenza più rustico e deciso.

Allo stesso modo possono essere fatte le tagliatelle senza glutine, adatte a chi è intollerante ma non vuole rinunciare al gusto della pasta fatta in casa. Possiamoutilizzare della semplice farina senza glutine, o farina di riso, o ancora farina di grano saraceno o di castagne.

Tenete sempre presente che ogni farina ha una resa e una capacità di assorbire l’acqua differente, dando risultati sempre diversi. Per esempio, le farine senza glutine tendono ad assorbire molto di più i liquidi, quindi occorrerà adattare i vari ingredienti e sperimentare di volta in volta la corretta quantità di acqua e, eventualmente, olio.

Ecco di seguito come preparare le tagliatelle integrali fatte in casa:

Ingredienti per le tagliatelle integrali:

  • 150 g di farina integrale
  • 50 g di farina 00
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Per fare le fettuccine integrali:

  1. In una ciotola grande dai bordi alti, aggiungere 150 g di farina integrale e 50 g di farina 00. Mescolare e creare un vulcano;
  2. Nel cratere, rompere 2 uova, agiungere un pizzico di sale e mescolare aiutandosi con un cucchiaio di olio extravergine;
  3. Impastare prima con un mestolo di legno e poi con le mani;
  4. Una volta ben amalgamato l'impasto, rimettere il composto nella ciotola e coprire con della pellicola trasparente. Lasciare che riposi.

Ecco le ricette con tagliatelle, tutte da provare, facili e veloci

Vi consigliamo qui una serie di ricette da provare per fare in casa delle ottime tagliatelle e condirle nei modi più disparati, dalle classiche tagliatelle con il ragù a quelle più particolari con il cacao nell’impasto.

  1. Tagliatelle al cacao con ragù di cervo
  2. Tagliatelle a pesto di pistacchi e basilico
  3. Tagliatelle con prosciutto crudo di Parma e nocciole
  4. Tagliatelle con ragù di gallina padovana e ortiche
  5. Tagliatelle con asparagi e fonduta di Bitto
  6. Tagliatelle verdi al ragù di coniglio, Pink Lady e melograno
  7. Tagliatelle di zucca con burro al tartufo bianco d’Alba
  8. Tagliatelle integrali Alce Nero con fiori di zucca e code di gamberi in pastella

Abbinamento vino

Spesso ci si chiede quale sia il corretto abbinamento del vino con i funghi porcini e con il tartufo. Per le tagliatelle funghi porcini, data la delicatezza e l’aromaticità del fungo, si consiglia di accompagnare con un vino bianco, o anche rosso, purché non eccessivamente strutturati.

Tra i vini bianchi consigliamo un Sauvignon dalle note erbacee, o uno Chardonnay giovane e fresco, o ancora un Muller Thurgau o uno spumante Alta Langa.

Tra i vini rossi, invece, si consiglia di usare un Barbera giovane, oppure un Dolcetto D’Alba o un Nebbiolo.

Se invece pensiamo all’abbinamento vino e tagliatelle al tartufo bianco, bisogna innanzitutto pensare al tipo di tartufo che si andrà a utilizzare. Il tartufo bianco d’Alba, per esempio, non merita di essere sovrastato da vini aromatici e strutturati. Meglio quindi puntare su un Nebbiolo o un Dolcetto, oppure ancora un Pinot Noir.

Se si preferisce un vino bianco, allora spazio a quelli che più si avvicinano ai sentori sulfurei del tartufo, come un Riesling, o un Timorasso piemontese, o un Vernaccia di San Gimignano.

Tagliatelle fatte in casa

Ingredienti per quattro persone:

  • 400 g di farina 00
  • 4 uova
  • un pizzico di sale

Procedimento

Not given

Step 1

Su una spianatoia distribuisci la farina a fontana, fai un foro al centro, aggiungi le uova e un pizzico di sale

Not given

Step 2

Incorpora le uova alla farina aiutandoti con una forchetta. Parti dal centro sbattendo l’uovo e man mano portati un pò di farina dai bordi verso il centro

Not given

Step 3

Quando l’uovo è ben assorbito dalla farina, impasta con le mani fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo

Not given

Step 4

Avvolgi il panetto con la pellicola trasparente e fallo riposare in frigo per almeno un’ora

Not given

Step 5

Rispolvera la spianatoia con la farina, stendi il panetto con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere una sfoglia di 2 mm

Not given

Step 6

Avvolgi la pasta piegandola su se stessa e man mano aggiungi la farina per non farla attaccare

Not given

Step 7

Con un coltello taglia delle rondelle di 7 mm di spessore, poi srotola ognuna di esse e avvolgile a forma di nido. Prendi un vassoio, spolverato di farina, appoggia i nidi di pasta e copri con un canovaccio pulito fino a quando non andrai a cuocerle

Una deliziosa Crescia marchigiana sfogliata è disposta a nidi sulla tavola di legno infarinata

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti