Riccione Golosa: il meglio dello street food italiano

10/06/2015

Riccione Golosa: il meglio dello street food italiano

Chiamarli venditori ambulanti sarebbe la dicitura più corretta da usare perché, di fatto, vendono e girovagano. Ma questi sono maestri dell’arte dello street food. Il 13 e il 14 giugno a Riccione Golosa si incontra il meglio della ristorazione di strada. Una trentina di food truck, camioncini, ape car, furgoncini, per intenderci, parcheggiano in piazzale Roma e viale Ceccarini per inebriare di profumi e colori il centro di Riccione portando ciascuno con sé la ricchezza della propria tradizione culturale. L’iniziativa, organizzata da Davide Paolini, il Gastronauta in collaborazione con Via Bagutta Comunicazione, ricalca un modello di successo già sperimentato a Milano con Milano Golosa.
 
Di metro in metro, si viaggia nel mondo del gusto. La cucina mantovana e quella modenese si incontrano da Amarcord Rolly Truck Food by Antonella. Qui si possono assaggiare i tortelli di zucca con burro fuso, grana e gocce di Balsamico invecchiato o le tigelle con battuta di aglio, rosmarino e grana. Si vola in Abruzzo, invece da Aperò, dove Paola e Valentina, aquilane doc, servono ininterrottamente arrosticini; restiamo a Sud ed esploriamo la tradizione campana da Bello e Buono dove trionfano le melanzane alla parmigiana “della zia” cucinate nei cocci oltre che i fritti e i panuozzi; in un viaggio immaginario nella fascinosa a Capri da Azzurra Street Food si assaggiano gli hamburger di salmone, tonno, seppie, merluzzo accompagnati dal pane pugliese con le acciughe. E di hamburger si parla anche da Tricolore&Gurmetti dove si può provare l’hamburger fritto di granchio reale e maionese piccante allo Sriracha.

Riccione Golosa: il meglio dello street food italiano

Restiamo in Campania da Frie’n’Fuie per fare il pieno di polpette e arancini classici napoletani e, per gustare il fritto, spostiamoci da FrittFood& per lasciarsi inebriare dal profumo del “cuoppo” di terra fritto. E rimanendo in Campania, come non farsi tentare dalle sfogliatelle ricce o dalle frolle, dalle capresine o dalle pastierine di Mignon eccellenze napoletane? E se invece si vuol rimanere sul tradizionale, allora basta seguire il profumo della pizza e arrivare da Vesyouvio, pizzeria itinerante a cinque stelle. Si fa un balzo nei sapori di Puglia fermandosi a La credenza, dove Elena, Antonio e Francesco, ispirandosi alle ricette degli antichi romani, propongono una cucina pugliese di strada rivisitata servendo, ad esempio, la patate novella di Galatina cotta nel vincotto. Per provare la puccia salentina o il pasticciotto leccese, invece, basta un pit stop davanti al truck La salentuccia. Eterogenea e d’eccellenza l’offerta di Lù bar slow street food, un ape piaggio carico di arancini, granite e cannoli.

Riccione Golosa: il meglio dello street food italiano

Chi ama la tipologia hamburger può fare tappa anche da Basulon per gustare l’hamburger lodigiano accompagnato dalla birra del Birrificio Corno. Chissenefood Feat Ape20 propone il gnocco nero, il salmone marinato e la salsa di squacquerone al lime. Adorate in cinema? Fermatevi da Cinema Divino un truck nato per accompagnare le rassegne cinematografiche offrendo il meglio della cucina romagnola. E per restare in tema Emilia-Romagna, ecco Food Pirates, una cucina itinerante per assaggiare wok da passeggio, hot dog gourmet e burritos e anche Per te Street Food che serve solo specialità romagnole. E se la passione è il Parmigiano bisogna fare una sosta da Io mangio Parmigiano, il camion bar che porta il giro per l’Italia i piatti a base del noto formaggio. A un certo punto di incontrerà anche l’ape car di Piacere, sasso…rural street food per gustare polenta, focaccia, piada al farro e tigelle ai dieci cereali. Non semplici hot dog, invece, da Pop dog che propone uno dei più conosciuti cibi di strada in mille variazioni come, ad esempio, farcito con pollo e porri. Appare magicamente la Valtellina addentando uno sciatt (bignè di grano saraceno riempito di formaggio Casera) da Sciatt à porter e ci si immerge nel mondo dei tartufi, dal nero, al bianchetto, fino ai tuberi estivi da Tartugo. In viale Ceccarini si trova anche il food truck di Raspini riconoscibile da una divertente ape-salumiere alla quale è affrancata una mongolfiera e dove si possono assaggiare e acquistare tutti i prodotti Raspini.
E per bere? Nessuna paura. Caràvin Street Wine porta in giro per l’Italia come una carovana l’amore per il vino e a Riccione cerca di proporre una carta dei vini che rappresenta la maggior parte delle zone vinicole d’Italia. Se invece, la scelta ricade sulla birra, allora è obbligatoria la sosta da Portale birra. Il caffè si prende al truck di Pascucci che prepara ricercati caffè dell’antica torrefazione italiana. Ma prima del caffè, serve un bel gelato da Cool gelateria naturale che propone gelati a base di frutta e verdura di stagione ben mantecati.

Riccione Golosa: il meglio dello street food italiano

Il cibo di strada sarà protagonista anche a Villa Mussolini dove, 15 chef dell’unione Italiana Ristoratori, la più grande associazione di cuochi nazionale, capitanati dal presidente Igles Corelli, si mettono alla prova con la cucina on the road proponendo piatti tipici delle loro regioni di provenienza e hamburger fantasiosi di carne di vitello. Gli chef della Uir e 50 fod blogger si sfideranno domenica pomeriggio sul palco della Rotonda Ceccarini, in una divertente gara a colpi di polpette.
 
A Riccione Golosa, insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti!
 
di Elena Caccia
 
INFORMAZIONI
www.riccionegolosa.it
Orari
Sabato 13 dalle 17 alle 01
Domenica 14 dalle 11 alle 01
Ingresso gratuito

Sigla.com - Internet Partner