Le verdure di ottobre: la spesa del mese

Con ottobre siamo ufficialmente entrati nel pieno dell’autunno, abbandoniamo i colori e i sapori freschi dell’estate per rifugiarci tra le calde note di questa stagione di passaggio con il Natale ormai dietro l'angolo. La voglia di rimettersi ai fornelli ritorna entusiasta dopo questo periodo di pausa estiva e l’aroma intenso dei minestroni, delle vellutate e dei risotti già comincia a sprigionarsi dalle cucine. 

CALDE E MORBIDE VELLUTATE 

Creme, vellutate e passati, siete sicuri di conoscere la differenza? Creme e vellutate appartengono alla categoria delle minestre che prevedono l’uso di un legante per renderle più soffici e cremose. La crema ha una base di brodo che contiene una purea di verdure e legumi, uniti a crema di riso, panna o patate. Di solito la crema è composta da un solo ingrediente principale, Le vellutate hanno invece una base di brodo addensato con burro e farina, che si chiama roux, che si può insaporire ulteriormente con tuorlo d’uovo o panna. Nelle vellutate gli ingredienti principali sono invece due, mentre per quanto riguarda le creme l’ingrediente principale è soltanto uno. Per passato invece si intende un mix di ortaggi e legumi, come nel minestrone, ma sempre frullati. 
Non c’è limite alla fantasia per queste ricette, e il mese di ottobre ci regala verdure perfette per cominciare a sperimentare gli abbinamenti che preferite. I funghi porcini freschi, ad esempio, sono l'ideale per una vellutata con patate o nella crema di pane. Anche la zucca ritorna sulle nostre tavole ed è perfetta per sia per vellutate e creme, come nell'ottima vellutata di zucca e formaggio di fossa, o abbinata a un crumble di nocciole. Ricca di vitamine A e C, la zucca ha proprietà diuretiche e rinfrescanti, ed è perfetta per chi ha bisogno di una dieta detox. Quando la pulite, ricordatevi di non buttare via i semi, salateli e lasciateli essiccare, sono gustosissimi da sgranocchiare e fanno anche bene: sono fonte di Omega3 indispensabili per combattere il cattivo umore. 


 

RADICCHIO, BARBABIETOLE E FAGIOLI

Con il suo bel color rosso e il suo sapore deciso, il radicchio non può mancare nella nostra spesa di ottobre. Ottimo contro il diabete, dalle proprietà depurative, il radicchio è fantastico anche per aiutare la digestione. Era già molto conosciuto nell’antichità per le sue caratteristiche curative, in particolare per quelle sedative che aiuterebbero a combattere le nostre notti in bianco. Potete testare i suoi numerosi effetti benefici con delle crepes di radicchio trevigiano e Asiago DOP o in un morbido risotto al radicchio di Chioggia con gamberi e capesante. 
I fagioli sono forse i legumi più conosciuti al mondo, ne esistono diverse qualità ma le più coltivate in Italia son il cannellino e il borlotto. Sono un’ottima fonte di fibre e proteine vegetali, fondamentali in sostituzione della carne per chi segue una dieta vegetariana o vegana. Il consumo regolare di fagioli non solo contribuisce a una diminuzione del colesterolo totale, ma in particolare modo di quello cattivo, così da ridurre il rischio di sviluppo di patologie cardiovascolari. Ottimi come contorno, potete provarli anche per arricchire le vostre ricette come nella pasta con fagioli e cozze o nella crema di fagioli cannellini, barbabietole e semi di chia. A proposito di barbabietole, anche queste freschissime in questa stagione autunnale, sono considerate un aiuto naturale in caso di anemia e l’aggiunta di succo di limone favorisce l’assorbimento del ferro contenuto. Noi vi consigliamo di assaggiarle in questa fonduta di grana e barbabietole.

FRUTTA D’OTTOBRE

Il melograno è sicuramente il principe della stagione, i suoi semi dolcissimi ma allo stesso tempo leggermente aciduli sono perfetti da frullare per una bevanda dissetante e incredibilmente salutare. Infatti il melograno è ricchissimo di antiossidanti e di vitamine, fatene il pieno con un paradisiaco tiramisù o in abbinamento al carpaccio di spada e germogli di daikon. Oltre alle castagne, che starete sicuramente raccogliendo nei boschi in queste settimane, per poi tuffarle nella zuppa di pioppini o negli gnocchi con gamberi e zucchine, il mese di ottobre ci porta anche un bastimento carico di cachi. Dolcissimi, morbidi e cremosi, sono il dessert per eccellenza creato da Madre Natura. Ma vogliamo aggiungere tentazione alla tentazione, con una deliziosa crostata di cachi o una semplice ma spettacolare crema di ricotta con salsa di cachi e clementine

Sigla.com - Internet Partner