Merano e i suoi maestri birrai: una tradizione antica e sapiente

18/06/2014

Merano e i suoi maestri birrai: una tradizione antica e sapiente

Ogni birrificio artigianale ha la sua birra, la sua speciale ricetta e il suo rituale ed è proprio il mastro birraio a determinare la raffinata interazione tra acqua, malto, luppolo e lievito. In passato molto diffusi e per anni poi trascurati, oggi i birrifici artigianali stanno di nuovo riprendendosi la loro giusta importanza. E’ per questo che Merano e i suoi dintorni hanno voluto riportare in vita l’antica tradizione altoatesina di produzione della birra, ricreando locali e luoghi in cui incontrarsi con gli amici per gustare un piatto in compagnia, accompagnato da una birra alla spina fatta in casa.

Non è raro qui assistere dal vivo a come viene prodotta la birra e godersi poi un bel boccale fresco in un ambiente rustico e a gestione familiare. Capita spesso di trovarsi in un vecchio garage trasformato in birrificio, dove i clienti possono assistere passo per passo al lavoro del maestro birraio, comodamente seduti accanto alle luccicanti caldaie in rame per la cottura del mosto, al tino di chiarificazione, ai tank di stoccaggio, al locale di fermentazione oppure addirittura a fianco ad mulino marga, un piccolo mulino per la macinatura del malto in grani.

Alcuni veri appassionati mastri birrai hanno ricominciato a miscelare, come si faceva oltre mezzo secolo fa, il malto con l’acqua, a cuocere, filtrare, far fermentare il mosto e lasciar maturare la birra giovane. In poche parole, stanno riportando in vita a modo loro l’antica tradizione birraria dell’Alto Adige. Nei birrifici di questi pionieri gli amanti del genere possono ritrovare le vere birre artigianali e non filtrate, dalla Märzen alla Weizen passando per la Bock, dalle birre stagionali alle speciali birre innovative.

Gli amanti della birra che si trovino in Alto Adige in giugno non possono farsi sfuggire una capatina al Eppaner Oktoberbest, la festa della birra di Appiano, appena fuori Merano, dove il sapore della tradizione è arricchito da un tocco folkloristico negli abiti tradizionali tirolesi indossati da molti locali, ovvero il dirndl per le signore e il trachten per gli uomini.

Beer lovers? Ecco alcuni birrifici artigianali vicino a Merano:

Forst, nata nel 1857 a Foresta, frazione di Lagundo presso Merano, oggi è l’azienda più famosa che produce birra in Alto Adige. Il metodo di produzione naturale, la possibilità di fare visite guidate allo stabilimento, il giardino che accoglie visitatori occasionali e appassionati di birra, concedendo a tutti un momento di relax con in mano un boccale, costituiscono un valore aggiunto per tutti coloro che sono attratti da questa bevanda. www.forst.it

Birrificio Brückenwirt. A S. Leonardo in Val Passiria produce artigianalmente un’ottima birra Hollenbrau (birra dell’inferno), che si abbina ottimamente alla pizza sfornata alla pizzeria-birreria annessa. www.hoellenbraeu.com

Birrificio artigianale Pfefferlechner. Si trova a Lana di Mezzo, ricavato dal vecchio garage del Buschenschank (osteria contadina) omonima, che offre la possibilità di seguire passo dopo passo la lavorazione per la produzione della birra e anche di mangiare pietanze tipiche in un ambiente rustico, sorseggiando, ad esempio, una bella Pfeffer hell o una Pfeffer schwarz. www.pfefferlechner.it

Brauhotel Martinerhof a S. Martino in Val Passiria. Chi alloggia qui ha la fortuna di assistere al procedimento per ottenere da malto, luppolo, lievito e acqua la birra, perché al suo interno c’è il birrificio di proprietà che produce la Martinsbrau. www.martinerhof.it

di Enzo Di Monte

Sigla.com - Internet Partner